Archivi autore: admin

Vacanze in Grecia dalla Puglia

Dai porti di  Bari e di Brindisi in Puglia, numerosi sono i traghetti che partono per Igoumenitsa Patrasso, Cefalonia, Corfù e Zante, in Grecia. Durante la lunga ma piacevole traversata, sarà possibile intravedere qualche foca monaca,  questo rarissimo mammifero che vive solo in alcune isole greche e in alcuni tratti di costa ancora intatti.  Inoltre, il mare caldo della Grecia è habitat ideale  per le tartarughe Caretta caretta che vanno a deporre le uova sulle spiagge della Turchia, di Cipro e della Grecia meridionale.

Arrivati in Grecia, quello che più affascinerà il turista saranno le ricchezze naturali, le grandi spiagge dal mare di un caratteristico colore blu intenso,  gli incantevoli paesaggi circondati  da vegetazione completamente incontaminata.

La   Grecia ha una morfologia prevalentemente rocciosa, con rilievi montuosi di medie dimensioni, per cui la parte costiera è senz’altro la migliore da visitare. Infatti, nella parte meridionale di Atene, raggiungibile tranquillamente con dei pullman, ci sono centinaia di spiagge attrezzate o libere, dalle acque fresche e pulite e di facile accesso.  Facilmente raggiungibili da Atene in meno di un’ora sono i luoghi di Faliro, Glyfada, Voula, Vouliagmeni e Varkiza.

Corfù e Zante sono entrambe isole stupende,  dove i traghetti della Puglia arrivano direttamente. Qui il divertimento è assicurato a prezzi assolutamente accessibili a tutte le tasche. Queste isole presentano sia spiagge di sabbia fine che coste rocciose, diventando adatte dunque sia per tranquille vacanze di sole e mare, sia per escursioni in barca tra le splendide cale e rocce a picco sul mare. Appariranno come luoghi molto verdeggianti, perché le abbondanti piogge invernali favoriscono   la crescita di una fitta vegetazione.

Vacanze in Grecia

Agrumeti, oliveti, melograni, fichi e vigneti della Grecia, ricordano la vegetazione pugliese.

Bisceglie

I dintorni meritano una visita, per gli splendidi uliveti e le vigne, i siti dove si possono visitare i Dolmen, antichissimi monumenti funerari in cui venivano seppelliti personaggi illustri dei clan tribali nell’Età del Bronzo. Interessanti strutture megalitiche, la più celebre delle quali è il Dolmen la Chianca, in ottimo stato di conservazione al cui interno sono stati ritrovate ossa e corredi funerari costituiti da vasi di terracotta, alcuni gioielli e resti di armi in selce.

Altri dolmen interessanti si trovano poco distante, e si pensa che in origine ‘area dovesse esserne ricca: il Dolmen dei Paladini, quello di Albarosa ed il Dolmen Frisari. Anche i famosi “casali” sono un ‘interessante meta del vostro tour di Bisceglie e dintorni, piccoli villaggi circondati da mura, con all’interno la piazza e la chiesa. Dei nove anticamente presenti sul territorio ne restano sette. Il Casale di Giano è il più famoso e visitato, grazie alla presenza al suo interno della Chiesa di Santa Maria di Giano, riccamente affrescata. Anche il Casale di Pacciano contiene una chiesa, anch’essa molto conosciuta e meta dei pellegrinaggi dei devoti cittadini di Bisceglie, la Chiesa di Ognissanti.

Andria

Oggi Adria si propone come il cuore di un importante progetto di promozione turistica denominato “Puglia Imperiale”, che comprende i comuni di Andria, Barletta, Bisceglie, Canosa di Puglia, Corato, Margherita di Savoia, Minervino Murge, San Ferdinando di Puglia, Spinazzola, Trani e Trinitapoli.

Un patrimonio di inestimabile valore dal punto di vista culturale e turistico, che gravita simbolicamente intorno a Castel del Monte e che intende riunire in un unico ideale percorso un territorio ricco di storia e di cultura. Una vacanza in Puglia potrebbe avere come base Andria da cui si possono facilmente raggiungere i comuni circostanti, dove chiese, palazzi, siti archeologici, borghi e castelli, uliveti e vigneti, ed uno splendido litorale che armoniosamente fonde ripide ed affascinanti scogliere a morbide e bianchissime spiagge regaleranno ai visitatori una vacanza indimenticabile.

I venti della Puglia

La Puglia, protesa in mezzo al Mediterraneo, ha sempre avuto un rapporto molto stretto con i venti che soffiano sulle sue terre, che carezzano o sferzano le coste del Salento, e che battono gli altipiani brulli delle Murge e delle Serre Salentine.

Panorama della costa in Puglia

Panorama della costa in Puglia

Venti caldi e dal profumo orientale quelli che soffiano da sud est, come lo scirocco, un vento foriero di umidità e di sabbia, talvolta molto violento e temuto dai naviganti per le sue burrascose caratteristiche.

Gelido invece il maestrale, che porta il freddo in inverno ed una piacevole frescura nei caldi mesi estivi, che soffia con particolare vigore sulle spiagge dell’adriatico facendo la gioia degli amanti del windsurf.

E poi l’umido libeccio, che proviene da sud ovest e che porta pioggia ed umidità, la gelida tramontana, che annuncia cielo grigio, e porta profumi e sapori di montagne e di neve, ed il levante quello che proviene dalle isole greche, che porta con se gli aromi del sud, della macchia mediterranea, del mondo pastorale e contadino dei greci, che ha così tante cose in comune con quello della Puglia.

Barletta in Puglia

Rossi frutti di Puglia

Rossi frutti di Puglia

Il litorale di Barletta, per chi vuole tra scorrere la sua vacanza in Puglia in un luogo accogliente e rilassante ha opportunità per tutti i gusti, spiagge lunghe e sabbiose per le famiglie con bambini, digradanti dolcemente nel mare, con le attrezzature per vari tipi di sport acquatici, windsurf, sci d’acqua. All’estremo ovest la Spiaggia Verde, a ridosso di una formazione scogliera, luogo ideale per chi ama immergersi per ammirare il fondale marino, che oltretutto è anche ricco di reperti archeologici dell’antichità. All’estremo est invece i sub potranno ammirare una chiesa ed un convento totalmente immersi nel mare.

All’estremo opposto della città di Barletta, alle foci dell’Ofanto il territorio cambia, una depressione leggermente paludosa, in cui i naturalisti possono ammirare diversi esemplari di fenicotteri ed altre specie di uccelli migratori ed una interessante fauna fluviale.

Puglia e turismo

E’ solo da pochi anni che l’industria turistica si è accorta di quanto fosse affascinante e bella la Puglia nei suoi molteplici aspetti. Una bella e lunghissima linea costiera, ricca di ogni genere di panorama adatto ad

foto spiaggia puglia

foto spiaggia puglia

una moltitudine di visitatori dalle differenti esigenze, dalle famiglie con bambini che cercano un luogo adatto per i piccoli bagnanti, dolci e lunghe spiagge di sabbia fine, bianca o dorata, e fondali bassi, agli appassionati delle scogliere da cui tuffarsi nel profondo mare blu, magari con maschera e pinne per ammirare i magnifici fondali ricchi di fauna marina. Città d’arte di inusitata bellezza, dove splendono le movimentate volute del famoso barocco pugliese, e chiese romaniche testimonianza di una religiosità diffusa sul territorio che si esprime nelle bellissime processioni patronali e nelle feste paesane. Una cucina locale che è un sogno per i buongustai, per la genuinità dei prodotti locali e la bontà dell’olio extravergine e dei vini bianchi, rossi e rosati che allietano la tavola con il loro gusto caratteristico.

Non che in passato la Puglia non fosse meta di turisti, tutt’altro, alcune località infatti erano già nell’800 meta di molti visitatori, ma la maggior parte della costa è stata scoperta dal turismo di massa in epoca relativamente recente. Ed è proprio questo uno dei punti di forza delle potenzialità ricettive e di accoglienza del territorio pugliese. La freschezza di certe località, relativamente incontaminate, ed in cui il proliferare di aree protette e riserve naturali ne garantisce la salvaguardia da un’eccessiva urbanizzazione e speculazione selvaggia, è uno dei tratti salienti che la regione può proporre a chi vi si reca in visita.

Se la costa rappresenta un connubio ideale di magnifici borghi medievali, ricchi di castelli, torri, cattedrali e chiese suggestive e stupendi lungomare anche l’entroterra non è da meno per bellezza e fascino. Immense distese di uliveti caratterizzano l’aspro territorio, punteggiato dalle belle ed originali costruzioni contadine, le pajare nel Salento e i trulli nel barese, con le loro forme pittoresche. Profonde gole che si aprono improvvisamente tra le colline, ed in cui trionfa una vegetazione rigogliosa che cerca con fatica l’acqua delle decine di torrenti che scorrono silenziosi e misteriosi nel sottosuolo.

La Puglia è anche rinomata per la profusione della macchia mediterranea e delle pinete, per la Foresta

costa di Puglia

costa di Puglia

Umbra, per le paludi dove centinaia di specie di uccelli migratori affascinano i naturalisti e per le grotte, Castellana, Zinzulusa, Dei Cervi, Dei Giganti, per citarne solo alcune tra le centinaia esistenti.

Accanto al turismo classico negli ultimi anni si sono sviluppate altre modalità di essere turisti, e la Puglia in questo senso si è particolarmente attivata proprio per valorizzare, al di là della bellezza del mare e della costa anche le sue altre magnifiche risorse. Dal turismo ecologico con i suoi percorsi in bicicletta al turismo culturale, dal turismo termale al turismo enogastronomico la scelta è diventata sempre più variegata e ricca, dando la possibilità a chi voglia conoscere questa incantevole terra di scoprirne tutte le sfaccettature e gli aspetti.