Archivi tag: pesce in Puglia

Immersioni e diving in Puglia

La Puglia è una delle regioni più amate dai sub e da chi ama le immersioni per la ricca varietà dei suoi fondali marini che riservano bei panorami e incredibili immagini. Nelle regione, soprattutto nella provincia di Lecce ed in quella di Taranto sono ormai decine i diving center specializzati che offrono diversi servizi sia a chi è alle prime armi sia per chi è già molti anni che si immerge e cerca dai diving club l’offerta di belle escursioni in località ancora da scoprire.

Mare pugliese

Mare pugliese

Alle Isole Tremiti i fondali sono magnifici, e tra le località più rinomate sicuramente troviamo Capraia.

La costa salentina riserva anch’essa bei fondali da esplorare, davanti a Santa Cesarea e a Santa Maria di Leuca, bei panorami marini alla Secca del Pisello, una vera e propria parete di roccia che si inabissa oltre i 40 metri sott’acqua e la Grotta del Soffio, di moderata profondità abitata da splendidi esemplari di polipi ed aragoste.

Davanti ad Otranto troviamo Punta Faci e Palombara mentre più a nord di Torre Pali sini interessanti le secche di Torre Mozza.

Pesca in Puglia

I mari che circondano la Puglia, sono ricchissimi di pesce. Il pesce azzurro, sardine ed acciughe, sgombri e alici, è quello più pescato e maggiormente consumato, per via della sua abbondanza, delle carni saporite e gustose.

Pescosissimo mare pugliese

Pescosissimo mare pugliese

Nei fondali adriatici, e del Golfo di Taranto le lunghe distese di sabbia offrono ai pescatori il loro carico di vongole calamari e seppie, mentre tra i fondali rocciosi prospera il polipo molto apprezzato e cucinato nelle cucine locali, i gamberi e le aragoste ed infine infinite varietà di conchiglie saporite.

Tra i molluschi, a parte le vongole le più famose e rinomate sono certamente le cozze e le ostriche.

Buonissimi i pesci di scoglio, gli scorfani e le triglie, dall’aspetto caratteristico e dai colori rossi accesi, che trionfano nelle zuppe di pesce.

Non mancano certamente anche i pesci più pregiati ed apprezzati dagli intenditori, orate, branzini e spigole, ricciole e cernie, tonni e pesce spada.

Ricette in Puglia

Tra le tante attrattive che offre la Puglia ai visitatori ed ai turisti da non trascurare è l’enorme patrimonio di ricette e di piatti tipici della regione.

Sulle tavole pugliesi trionfa la pasta fatta in casa, di grano duro, lavorata in centinaia di forme originali: orecchiette e cavatelli, strascinati e tagliolini, trie, troccoli e minchiareddi, che vengono servite condite con saporiti sughi di carne o accompagnati da prelibate verdure stufate. Sono celebri le orecchiette con cime di rapa, vero e proprio vanto della cucina pugliese o le zucchine ripiene.

Rossi frutti di Puglia

Rossi frutti di Puglia

Anche il pesce vanta tantissime ricette, le più note e conosciute anche fuori dai confini regionali sono la tiedda alla barese, il polipo in pignata, le alici marinate cotte solo dal succo del limone e lo scapece, marinatura a base di aceto per condire i pesci fritti.

Tra le carni sono saporite le interiora di agnello, avvolte nelle budella ed arrostite: i “gnomeriddi” come vengono chiamati a Bari. Di particolare gusto il coniglio in umido con le olive.

Tra i dolci indimenticabili le zeppole di San Giuseppe, i mustacciuoli ed i poccedduzzi.

Pesce fresco sulle tavole dei pugliesi

Il mare che si affaccia sulla lunga costa pugliese è di pesce, un’importante risorsa economica ed uno dei fondamentali ingredienti della cucina locale. Centinaia di pescherecci ogni mattina riversano il loro prezioso carico di pesce sui moli dei piccoli e grandi centri portuali della Puglia.

Pescare in Puglia

Pescare in Puglia

Il pesce azzurro costituisce un buona percentuale del pesce pescato, e trova un posto di riguardo nelle ricette della cucina pugliese trova la sua collocazione in molteplici ricette gustose.

Anche il polipo si trova in abbondanza tra i fondali rocciosi della costa pugliese, e le molte qualità di pesci dalle carni pregiate, come le cernie e le spigole, le orate ed i branzini, il pesce spada ed il palombo. Tra i molluschi, oltre a calamari e seppie è molto attiva la pesca e l’allevamento delle cozze e delle ostriche, soprattutto nel Golfo di Taranto, dove il loro gusto si impreziosisce perchè i filari di produzione e sono installati presso le sorgenti di acqua dolce che sgorgano nel mare.

Olio extravergine di oliva in Puglia

Tra i prodotti che hanno sempre eccelso in Puglia un posto di riguardo l’ha sicuramente l’olio extravergine di oliva.

Ancor prima della dominazione romana, che darà ampio impulso alla coltivazione dell’ulivo, molte cittadine dell’entroterra e della costa conosceranno grazie all’olio di oliva un’intensa fioritura sociale ed economica.

Olio extravergine di Puglia

Olio extravergine di Puglia

Oggi l’olio pugliese vanta importanti successi sia a livello di produzione quantitativa, di cui la Puglia detiene il primato assoluto sia a livello qualitativo, con gli importanti riconoscimenti del marchio DOP (Denominazione di Origine Protetta) per alcune delle sue produzioni: Dauno, Terra di Bari, Colline di Brindisi e Terra d’Otranto.

Le qualità organolettiche dell’olio extravergine pugliese sono notevoli, innanzitutto la sua bassa acidità, che non supera l’1%, il che è ottimo sia per la bontà che per la durata nel tempo.

L’olio pugliese è così prezioso per via delle tecniche di raccolta e di lavorazione delle olive fatta esclusivamente a mano. Aggiunto crudo a fine cottura esalta il sapore dei piatti, un ottimo ed essenziale complemento ai piatti della cucina pugliese.

Gargano

Il Gargano è l’unica area montagnosa presente in Puglia il cui territorio, costituito di roccia calcarea si estende per oltre 70 chilometri all’interno del mare Adriatico.

Panorama in Puglia

Panorama in Puglia

Il Gargano è l’ideale per chi cerca un luogo in cui trascorrere una splendida vacanza per le ricche e variegate attrattive che offre. La costa è particolarmente nota e visitata per le sue grotte e caverne, Paglicci, la grotta di Montenero, e le tante che si aprono sulla scogliera tra Peschici e Mattinata.

Per gli amanti della natura è d’obbligo visitare la Foresta Umbra, un estensione boschiva prevalentemente costituita da faggi di più di 10.000 ettari, che costituisce circa il 10% del territorio garganico ed è inserita all’interno della Riserva Naturale Foresta Umbra.

Notevoli anche le località balneari, tra cui fiabesche spiagge, come la spiaggia di Mattinata, la spiaggia di Mattinella e la famosa Baia delle Zagare. Altrettanto famosa è la spiaggia di Pugnochiuso e, vicino a Vieste, Pizzomunno, celebre per il monolite che si erge in verticale sul lungomare.