Archivi tag: porti ed approdi della puglia

Riserve e parchi marini in Puglia

Tra le attrazioni che il visitatore ed il turista trovano quando si recano in vacanza in Puglia di particolare interesse sono le aree protette e le riserve naturali presenti su tutto il territorio. Tra le tante presenti sul territorio pugliese ricordiamo, nella provincia di Bari il Parco nazionale dell’Alta Murgia, suggestivo panorama di gole e canyon come quello di Gravina, o le impressionanti doline carsiche della zona di Altamura. In provincia di Brindisi troviamo il Parco regionale delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo ed il Parco Regionale Salina di Punta della Contessa. Sul mare l a preziosa Riserva Marina di Torre Guaceto importante tratto costiero dove i fondali sono prottti per conservarne intatta bellezza e fascino.

Il Parco Nazionale del Gargano, comprende l’intera promontorio del Gargano, ed al suo interno presenta ampie areee di indubbio interesse, tra le quali spicca la Foresta Umbra, un bosco di grandi dimensioni costituito perlopiù di faggi.

Campagna pugliese

Campagna pugliese

Nella provincia di Lecce si trova il Parco Naturale Regionale di Porto Selvaggio e Palude del Capitano, una bella distesa di pinete e alcune interessanti formazioni carsiche, le doline.

La Riserva Marina delle Isole Tremiti è un area di mare protetta in cui vivono centinaia di specie di alghe, molluschi, crostacei e pesci.

Immersioni e diving in Puglia

La Puglia è una delle regioni più amate dai sub e da chi ama le immersioni per la ricca varietà dei suoi fondali marini che riservano bei panorami e incredibili immagini. Nelle regione, soprattutto nella provincia di Lecce ed in quella di Taranto sono ormai decine i diving center specializzati che offrono diversi servizi sia a chi è alle prime armi sia per chi è già molti anni che si immerge e cerca dai diving club l’offerta di belle escursioni in località ancora da scoprire.

Mare pugliese

Mare pugliese

Alle Isole Tremiti i fondali sono magnifici, e tra le località più rinomate sicuramente troviamo Capraia.

La costa salentina riserva anch’essa bei fondali da esplorare, davanti a Santa Cesarea e a Santa Maria di Leuca, bei panorami marini alla Secca del Pisello, una vera e propria parete di roccia che si inabissa oltre i 40 metri sott’acqua e la Grotta del Soffio, di moderata profondità abitata da splendidi esemplari di polipi ed aragoste.

Davanti ad Otranto troviamo Punta Faci e Palombara mentre più a nord di Torre Pali sini interessanti le secche di Torre Mozza.

I venti della Puglia

La Puglia, protesa in mezzo al Mediterraneo, ha sempre avuto un rapporto molto stretto con i venti che soffiano sulle sue terre, che carezzano o sferzano le coste del Salento, e che battono gli altipiani brulli delle Murge e delle Serre Salentine.

Panorama della costa in Puglia

Panorama della costa in Puglia

Venti caldi e dal profumo orientale quelli che soffiano da sud est, come lo scirocco, un vento foriero di umidità e di sabbia, talvolta molto violento e temuto dai naviganti per le sue burrascose caratteristiche.

Gelido invece il maestrale, che porta il freddo in inverno ed una piacevole frescura nei caldi mesi estivi, che soffia con particolare vigore sulle spiagge dell’adriatico facendo la gioia degli amanti del windsurf.

E poi l’umido libeccio, che proviene da sud ovest e che porta pioggia ed umidità, la gelida tramontana, che annuncia cielo grigio, e porta profumi e sapori di montagne e di neve, ed il levante quello che proviene dalle isole greche, che porta con se gli aromi del sud, della macchia mediterranea, del mondo pastorale e contadino dei greci, che ha così tante cose in comune con quello della Puglia.

Gallipoli

Una vacanza in Puglia può certamente comprendere Gallipoli, splendida cittadina che si affaccia sullo Ionio ricca di interessanti attrattive sia dal punto di vista storico che religioso che naturalistico.

Piacevole il litorale basso che comprende alcune delle più belle spiagge di tutto il Salento, la Punta della Suina, Baia Verde, con il suo splendido mare color smeraldo, Lido Conchiglie e Rivabella.

Carnevale a Gallipoli

Carnevale a Gallipoli

Suggestivo il centro storico, tutto arroccato su un isola collegata alla terraferma da un ponte in muratura e racchiuso tra possenti mura, dominato dagli alti bastioni del Castello Angioino di Gallipoli. Nell’interno, tra le strette vie del borgo antico troviamo interessanti e splendide chiese barocche, tra cui la Cattedrale di Sant’Agata, al cui interno sono conservati preziosi dipinti seicenteschi, la Chiesa della Madonna della Purità, la Chiesa di Santa Maria degli Angeli con la sua facciata decorata di maioliche dipinte a vivaci colori.

Interessante la Fontana greco romana che si trova appena passato il ponte, decorata da una serie di bassorilievi raffiguranti episodi della mitologia greca.

Le torri costiere della Puglia

Tra le tante attrattive che caratterizzano la costa pugliese certamente le torri costiere medievali fanno la loro bella figura. Silenziose sentinelle del mare, erette quando la costa era flagellata dal pericolo dei saraceni, dei pirati e dei turchi, e la cui funzione era di avvistare da lontano le navi nemiche e di fornire una prima linea di difesa contro gli sbarchi, oggi fanno parte integrante del suggestivo panorama che si gode sui litorali della Puglia.

Torre costiera

Torre costiera

Molte sono diroccate e crollate, qualcuna è rimasta immersa per metà nell’acqua a causa dei profondi rivolgimenti geologici, altre si trovano in buono stato conservativo e riutilizzate per ospitare svariate attività, e dominano spiagge e cittadine. A pianta quadrata o circolare, dotate di merli difensivi o spoglie di ogni ornamento si estendono soprattutto nel Salento dove ne sono presenti ancora circa un’ottantina. Ma non mancano anche sul litorali di Brindisi e di Bari e nella costa del Promontorio del Gargano.

Pesce fresco sulle tavole dei pugliesi

Il mare che si affaccia sulla lunga costa pugliese è di pesce, un’importante risorsa economica ed uno dei fondamentali ingredienti della cucina locale. Centinaia di pescherecci ogni mattina riversano il loro prezioso carico di pesce sui moli dei piccoli e grandi centri portuali della Puglia.

Pescare in Puglia

Pescare in Puglia

Il pesce azzurro costituisce un buona percentuale del pesce pescato, e trova un posto di riguardo nelle ricette della cucina pugliese trova la sua collocazione in molteplici ricette gustose.

Anche il polipo si trova in abbondanza tra i fondali rocciosi della costa pugliese, e le molte qualità di pesci dalle carni pregiate, come le cernie e le spigole, le orate ed i branzini, il pesce spada ed il palombo. Tra i molluschi, oltre a calamari e seppie è molto attiva la pesca e l’allevamento delle cozze e delle ostriche, soprattutto nel Golfo di Taranto, dove il loro gusto si impreziosisce perchè i filari di produzione e sono installati presso le sorgenti di acqua dolce che sgorgano nel mare.

La vela in Puglia

La Puglia negli ultimi anni ha attirato l’attenzione degli appassionati di vela, grazie al fatto che i porti pugliesi, grandi e piccoli, hanno cominciato a dotarsi delle infrastrutture necessarie per accogliere un numero sempre più grande di yacht, vele ed imbarcazioni da diporto.

Vele nel porto a Gallipoli

Vele nel porto a Gallipoli

Sono nati e cresciuti in maniera esponenziale anche i circoli velici, dove si è sviluppata l’attività agonistica, che ogni anno si esprime in stupende regate, a Gallipoli, a Taranto, sulla costa del Gargano, a Manfredonia.

Chi si reca in vacanza in Puglia può ormai contare anche sulla possibilità di noleggiare un charter, e partire veleggiando lungo la costa, per scoprire insenature raggiungibili solo dal mare dove tuffarsi nelle acque blu, attraccare in qualche bel porticciolo dove trascorrere la serata e raggiungere spiagge di incredibile fascino.

Tra le mete più gettonate sicuramente Gallipoli, Portoselvaggio, poi Torre Vado e Santa Maria di Leuca sulla costa salentina sullo Ionio, Castro e Porto Badisco sulla costa adriatica. Da non dimenticare le splendide Isole Tremiti.

Torre Vado

Tra le belle località del Salento da visitare troviamo la marina di Torre Vado, una bella cittadina dominata da una delle tante torri medievali che caratterizzano il litorale del Salento.

Piccola ed incantevole, a Torre Vado si trova una marina suggestiva ed un moderno porticciolo dove ancora si possono ammirare le barche dei pescatori che approdano al mattino con il loro prezioso carico di pesce appena pescato e tanti piacevoli stabilimenti balneari.

Torre Vado
Confinante con il litorale di Torre Vado si apre una delle più estese spiagge di tutta la costa pugliese, Pescoluse, ribattezzata “Maldive del Salento”, per la stupenda bellezza di queste distese di sabbia fine e dorata che si estendono per chilometri, e che non hanno niente da invidiare alle più conosciute località tropicali.

A sud di Torre Vado cominciano le alte scogliere che caratterizzano il litorale fino alla bella cittadina di Santa Maria di Leuca.

Interessante anche l’entroterra con le sue distese di uliveti e vigneti, da cui si ricavano olio extravergine e vini che sono tra i più rinomati prodotti del Salento.

Otranto

Otranto è un’ affascinante borgo medievale, il cui centro storico è costituito da un labirinto di vicoli e vie strette, su cui si affacciano splendidi monumenti, tra i quali spiccano la Cattedrale dell’Annunziata, al cui interno è da ammirare una delle opere del medioevo unica nel suo genere e di grande suggestione: il mosaico pavimentale, che copre per tutta la sua estensione la navata centrale.

Castello di Otranto

Castello di Otranto

Dominano il centro cittadino gli imponenti bastioni del Castello di Otranto, uno degli esempi più interessanti del sistema di fortificazioni medievali di cui il territorio della Puglia è ricco.

Nei dintorni una costa splendida, caratterizzata dalle decine di torri medioevali che dominano il mare dall’alto delle scogliere tra cui quella che è il simbolo di Otranto, Torre del Serpe. Di che soddisfare tutte le esigenze di chi è alla ricerca di luoghi di sogno in cui trascorrere le sue vacanze in Puglia: dalle belle baie a ridosso dell’area protetta dei Laghi Alimini, a Conca Specchiulla, da Porto Grande a San Giorgio.

Olio extravergine di oliva in Puglia

Tra i prodotti che hanno sempre eccelso in Puglia un posto di riguardo l’ha sicuramente l’olio extravergine di oliva.

Ancor prima della dominazione romana, che darà ampio impulso alla coltivazione dell’ulivo, molte cittadine dell’entroterra e della costa conosceranno grazie all’olio di oliva un’intensa fioritura sociale ed economica.

Olio extravergine di Puglia

Olio extravergine di Puglia

Oggi l’olio pugliese vanta importanti successi sia a livello di produzione quantitativa, di cui la Puglia detiene il primato assoluto sia a livello qualitativo, con gli importanti riconoscimenti del marchio DOP (Denominazione di Origine Protetta) per alcune delle sue produzioni: Dauno, Terra di Bari, Colline di Brindisi e Terra d’Otranto.

Le qualità organolettiche dell’olio extravergine pugliese sono notevoli, innanzitutto la sua bassa acidità, che non supera l’1%, il che è ottimo sia per la bontà che per la durata nel tempo.

L’olio pugliese è così prezioso per via delle tecniche di raccolta e di lavorazione delle olive fatta esclusivamente a mano. Aggiunto crudo a fine cottura esalta il sapore dei piatti, un ottimo ed essenziale complemento ai piatti della cucina pugliese.