Vacanza alle Isole Tremiti

In provincia di Foggia a circa 12 miglia al largo del Gargano, si trova il piccolo arcipelago delle Isole Tremiti (dette anche Diomedee), definite per la loro incantevole ed incontaminata bellezza “le perle dell’Adriatico”, raggiungibili via mare da Rodi, Peschici, Vieste e Manfredonia .

Le Isole Tremiti sono un vero e proprio angolo di paradiso, in cui la limpidezza del mare, il clima gradevole, l’aria pura, e la vegetazione rigogliosa faranno di questa vacanza, una vacanza indimenticabile. Per la loro bellezza le spiagge sono meta preferita di moltissimi turisti provenienti da tutto il mondo. Giri dell’isola organizzati, permetteranno di ammirare la incontaminata vegetazione, e grazie al noleggio di gommoni e barche si potranno ammirare cale e grotte. Diving center per immersioni, renderanno ancor di più l’idea dei fondali variopinti e pulitissimi che caratterizzao questi luoghi.

L’ arcipelago è costituito dalle isole di  San Nicola, San Domino, la piccola Cretaccio (a 20 metri dal quale si trova lo scoglio della Vecchia), le disabitate Caprara e  Pianosa. Il faro dell’isola di San Domino, raggiungibile percorrendo la “strada della Pineta”, resta comunque maestoso ed imponente, nonostante sia stato danneggiato da un attacco libico. Immersa nei fondali dell’isola di Caprara, nel bel mezzo della riserva marina delle Isole Tremiti, c’è la statua sottomarina più grande che esista al mondo, un Padre Pio alto tre metri. In ogni luogo, si potranno ammirare le bottegucce dell’’artigianato locale per acquistare i prodotti tipici delle Tremiti costruiti a mano e con metodi antichi: oggetti in vetro, ceramiche, terracotta.

Numerosi appartamenti, mono e bilocali, hotel e bed and breakfast, fanno di questi luogjhi dei posti ad elevata recettività turistica, con terme e centri benessere per vivere nel relax le proprie vacanze, e ristorantini ove gustare i piatti tipici a base di pesce fresco, gamberoni e frutti di mare, senza trascurare i secondi a base di carne e antipasti ricchissimi tra fritti, crudi e bolliti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *